skip to Main Content
Menù
Sheila 3288325711 - Erica 3338764886 (English speaking) info@cdbvaleratuscany.it

Pisa è una delle città d’arte più importanti della Toscana, famosa soprattutto per la Torre Pendente e Piazza dei Miracoli, ma offre un patrimonio di risorse che vale la pena scoprire: il centro storico con palazzi rinascimentali, case torri medievali, chiese romaniche e ovviamente i “Lungarni”. Tante le attività per il tempo libero, come lo shopping in Corso Italia o sotto le logge di Borgo Stretto, il mercato in Piazza delle Vettovaglie, ma anche molti eventi da vivere, soprattutto nella bella stagione, come la “Luminara di San Ranieri”, la Regata storica e il Gioco del Ponte.  La Torre Pendente di Pisa fu costruita nel 1173 e già durante la sua costruzione iniziò a sprofondare nel terreno, tanto che oggi l’inclinazione è quasi del 4%! Insieme ad essa  si possono vedere anche il Battistero, il Duomo e il Camposanto. Tutte queste grandi opere architettoniche hanno meritato il nome di “Piazza dei Miracoli”!

LO SAPEVI CHE … La Pisa medievale fu costruita sull’estuario del fiume Arno ed era un importante porto commerciale per le navi che andavano e venivano dall’est. La città era una delle quattro Repubbliche Marinare e oggi è ancora possibile visitare le banchine per vedere le navi più antiche di Pisa.

“L’unico modello vivente di una città medievale”, è la definizione di Siena. La città è famosa nel mondo per il suo “Palio”, che si tiene ogni anno il 2 luglio e 16 agosto in Piazza del Campo. Qui competono dieci delle diciassette Contrade (quartieri della città). I cavalli, cavalcati a pelo dai loro fantini, devono correre intorno alla piazza tre volte. Il cavallo vincente è il primo a tagliare il traguardo con o senza il fantino.

LO SAPEVI CHE … L’area intorno a Siena è famosa per i suoi colori rossi, verdi e gialli. Da marzo a dicembre è possibile fare un giro tra le sue colline sul Treno Natura, un vecchio locomotore a vapore che si può prendere da Siena. Il treno ti porterà avanti e indietro tutto il giorno e il viaggio coincide sempre con eventi speciali come festival o mercati.

Lucca è la città delle torri e delle grandi mura! Centinaia di cose aspettano di essere scoperte a Lucca, come la famosa Piazza dell’Anfiteatro con la sua tipica forma ovale, la Cattedrale di San Martino, la Chiesa di San Michele, la Torre delle Ore e il Giardino Botanico e molti musei! Da non perdere lo shopping in Via Fillungo, una delle strade principali della città.

LO SAPEVI CHE … Hai mai visto un giardino in cima a una torre alta più di 40 metri? La Torre Guinigi è l’unica torre al mondo con un vero e proprio giardino pensile sulla sua cima, caratterizzato da lecci secolari. Fu costruita nella seconda metà del XIV secolo dalla potente famiglia Guinigi ed è una delle poche torri rimaste nel borgo. La sua altezza (circa 45 metri) rifletteva il prestigio e l’importanza della famiglia a cui apparteneva. La famiglia Guinigi progettò questo giardino per simboleggiare la rinascita e il rinnovamento. Da lassù si può godere di una meravigliosa vista sulla città e sul paesaggio circostante.

Firenze è l’icona della Toscana e la culla del Rinascimento. Ricca d’arte, cultura, commercio e politica nel corso del XVI secolo, fu guidata da Lorenzo il Magnifico e dalla sua famiglia, i Medici, che vissero a Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, con la sua Loggia dei Lanzi, affacciata sulla piazza dove i cittadini si riunivano presso la Fontana del Nettuno, chiamato il “Biancone” dai fiorentini, per la sua enorme statua in marmo bianco. Moltissime sono le cose da vedere a Firenze, talmente tante che è quasi impossibile elencarle tutte!

LO SAPEVI CHE … A Firenze esiste un passaggio segreto? L’unico ponte non distrutto dai bombardamenti nella Seconda Guerra Mondiale fu il Ponte Vecchio. Sopra le piccole botteghe orafe che caratterizzano il ponte, una serie di minuscole finestre corre per circa 1 km, quelle del famoso Corridoio Vasariano, utilizzato dai Medici per andare e venire da Palazzo Pitti senza mai farsi vedere!

Volterra era una delle dodici città d’Etruria, ricca di rinvenimenti archeologici, tra cui le mura, templi e antiche tombe, di cui potrete ammirare centinaia di urne decorate all’interno del prestigioso Museo Etrusco Guarnacci. Oltre alla storia etrusca, romana e medievale, Volterra è strettamente legata all’alabastro, di cui è famoso il suo artigianato. Di recente la città è stata la cornice del romanzo “Twilight” e ambientazione di opere letterarie e cinematografiche di importanza internazionale. Il paesaggio è caratterizzato da dolci colline, terreni argillosi, boschi e riserve naturali, fino all’affascinante spettacolo delle “Balze” che circondano la rupe volterrana.

LO SAPEVI CHE … A Volterra c’è un’insolita statua votiva: “L’ombra della sera“, una figura lunga e sottile come il calco dell’ombra al calar della notte, la si può vedere all’interno del Museo Guarnacci!

San Gimignano è la “Manhattan del Medioevo”, caratterizzata da moltissime torri che dominano le colline intorno: nel Medioevo erano circa 72 ma ora ne rimangono solo 13, compresa la Torre del Podestà nel centro storico, alta 54 metri. Si entra da uno dei tanti ingressi e si è suggestionati dal suo aspetto tipicamente medievale: Piazza del Duomo e Piazza della Cisterna, antichi palazzi nobiliari e chiese romaniche incastonate tra le mura del borgo. Da qui passava l’antica Via Francigena, asse dei pellegrini diretti a Roma.

LO SAPEVI CHE … San Gimignano era una sorta di  “Manhattan del Medioevo” per le sue molteplici torri che non erano solo un simbolo di benessere ma rappresentavano il potere delle famiglie che le costruirono. Più alte erano le torri, più importanti apparivano i possidenti.

Back To Top
×Close search
Cerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi